A Gualdo Tadino Presciutti sindaco, analisi di una vittoria schiacciante

La divisione non paga mai. È un dato assodato e provato ieri dai risultati delle elezioni comunali di Gualdo Tadino. Il centrodestra che decide di fare le primarie in sede elettorale è paragonabile a un allenatore che decide di provare giocatori e schemi durante una finale di Champions. Un antefatto curioso. Durante un recente viaggio all’estero della nostra redazione, in cui era presente per il suo ruolo istituzionale anche il Sindaco confermato ieri, come novelli Nostradamus gli dicemmo “secondo noi per correre ti hanno praticamente preparato un’autostrada a quattro corsie. Non ci sarà neanche bisogno del ballottaggio. Arrivi al casello e prendi … Continua a leggere A Gualdo Tadino Presciutti sindaco, analisi di una vittoria schiacciante

Abituiamoci all’abitudine

C’era la RAI con Pino Scaccia, quel 5 aprile di 20 anni fa, fuori lo stadio Carlo Angelo Luzi di Gualdo Tadino. Nonostante le forti scosse del 26 marzo e quelle di 48 ore prima, la città aveva deciso di non mollare di un centimetro di fronte al “mostro” e non rinviare la partita Gualdo-Ascoli di serie C1. Importante in chiave campionato, dato che i biancorossi del presidentissimo Barberini stavano dando l’assalto alla serie B, ma soprattutto importantissima dal punto di vista morale, perché avrebbe regalato a tutti un’ora e mezzo di aria nella prigione del terremoto. Pino Scaccia era “l’inviato delle tragedie”. … Continua a leggere Abituiamoci all’abitudine

I giorni dei Giochi de le Porte

Prima avvertenza: non fate l’errore di arrivare domenica, quello che voi pensate sia il giorno della Festa. Non fatelo. Quando si parla di Giochi de le Porte non esiste IL giorno. Esistono I giorni. Allora prendetevela comoda e imbarcatevi in auto il venerdì mattina. Arriverete in tempo per iniziare a godervi i Giochi proprio come i gualdesi doc. Sì, perché qui a Gualdo Tadino da sempre si dice che “il venerdì è dei gualdesi”, ma non preoccupatevi: non sarete certamente di intralcio. Anzi. Verrete semplicemente travolti dalla sana follia che avvolge questo giorno che segna l’inizio di tutto. Venite con … Continua a leggere I giorni dei Giochi de le Porte

SS 318, ma perchè ridono?

La strada è aperta. Perugia è più vicina, Ancona resta lì dov’è. Tutti siamo più contenti. Però resta difficile, ma veramente difficile, capire cosa avevano da ridere coloro che stamattina hanno inaugurato il tratto Schifanoia – Valfabbrica della Perugia – Ancona. Parlare di vergogna assoluta vorrebbe dire sminuire lo stato d’animo che ogni singolo abitante di questa Regione, soprattutto di questa parte a nord-est, ha provato in oltre 30 anni di promesse rivelatesi sempre sullo stesso livello dei sogni, se non fossero stati incubi quelli dei tanti pendolari che dovevano ogni mattina raggiungere il capoluogo. Quindici rinvii solo dal 2006, inaugurazioni … Continua a leggere SS 318, ma perchè ridono?

Che mancanza di rispetto!

Al di là di tutti i colori politici ritengo che presentarsi come consigliere regionale (puntualizzo “regionale”) in una città dove si sono ricevuti quasi 500 voti (puntualizzo “cinquecento”), per assistere ad un derby con la sciarpa della rivale più acerrima della suddetta città e sedercisi in tribuna sia stato inopportuno, antipatico e irrispettoso. E’ vero: è calcio, ma, non lo dico io, il calcio è la cosa più importante delle cose meno importanti. Il calcio è appartenenza. Al di là di tutti i colori politici sarebbe stato più intelligente, quale rappresentante di questo territorio, arrivare in maniera “neutrale” all’appuntamento al … Continua a leggere Che mancanza di rispetto!