La storia finisce qui…

Tutto finisce, o quasi. Oggi termina ufficialmente un’avventura iniziata nel 1998, quando furono pubblicate le prime righe su gualdocalcio.it. Da lì a diventare addetto stampa di anni ne passarono altri sei. In mezzo, montagne di fotografie, articoli, pagelle, interviste, programmi televisivi e tanti tanti chilometri. Oggi ho ufficialmente dato le dimissioni da un mondo che mi ha regalato tanto e a cui io ho dato una fetta importante della mia vita. Sia come addetto stampa, ma anche come dirigente accompagnatore. Panchine, fango, pioggia, chilometri, cabine stampa “simil pollai”, ma anche quelle di stadi importanti. Una fetta di vita le cui domeniche sono … Continua a leggere La storia finisce qui…

Pescara venti anni dopo, la fortuna di esserci stati

“Siete stati grandi lo stesso”. “Oggi tutta Fabriano vi ha guardato”. “Forza Gualdo”. E’ quasi mezzanotte quando una fiat Tipo, con un’esausta sciarpa biancorossa appesa al finestrino, si affaccia a passo d’uomo su una via centrale di Fabriano gremita di gente per il neonato Palio di San Giovanni Battista. Con quella sciarpa e con quell’auto targata PG ci avevano riconosciuto subito: eravamo quattro dei tremilacinquecento reduci di Pescara. Sono passati venti anni esatti da quel 24 giugno 1995. Allora abitavo a Fabriano e credetemi quando vi dico che il lunedì nei bar, dai barbieri e in piazza si parlava del … Continua a leggere Pescara venti anni dopo, la fortuna di esserci stati

La storia è un grande presente

È bello avere dei conti in sospeso col calcio, perché il bello del calcio è che, prima o poi, ti da l’occasione per riportarli in pareggio quei conti. Non è detto che tu ci riesca, ma l’occasione, stai tranquillo, te la concede. Potranno passare mesi, anni. A dirlo alla Venditti si possono fare giri immensi, ma poi si ritorna. Undici anni fa si usciva dallo stadio di San Giovanni Valdarno frustrati, delusi, mortificati e avviliti. Non tanto per il risultato, ma per l’ennesimo maledetto modo con cui era venuto. Con lo stesso maledetto furto con cui ci avevano soffiato la … Continua a leggere La storia è un grande presente

Paolino ed Ivan

Articolo per il sito ufficiale del Gualdo Casacastalda alla vigilia della gara interna contro il Fiesole Caldine (serie D 2013/2014) “Lui mi ripeteva che quando avesse avuto un giocatore bravo, sarebbe stato mio. Nel periodo in cui ero dirigente del Toro, mi chiamò: ‘Domenica debutta un ragazzo di 17 anni, lo mandi a vedere, perché è molto bravo. Se vuole è suo’. Giocò nel secondo tempo. La squadra perse 3-2, ma il ragazzo segnò un gol partendo da metà da campo, roba da grande giocatore“. Personaggi ed interpreti. ‘Lui’ era Angelo Barberini, il ‘dirigente del Toro’ Sandro Mazzola e il ‘ragazzo … Continua a leggere Paolino ed Ivan