No a Roma 2024, la sconfitta della legalità

roma-2024-logo-300x225Dire NO alla candidatura di Roma per le Olimpiadi 2024 è la sconfitta della legalità.

Le motivazioni che leggo sul blog di Grillo, che sembra aver deciso per tutta la Nazione, sono allucinanti. Non perché non possano essere potenzialmente vere, ma perché date a priori.  Timori di corruzione, illegalità, speculazioni private. Addirittura le Olimpiadi definite “armi di distrazioni di massa”. Addirittura esempi di post Olimpiade catastrofici riferiti ad altre città. Come se fosse matematico fare la stessa fine.

Una resa incredibile quella dei grillini. Una resa verso tutto quello che combattono dal momento della loro nascita.
Non dare a Roma e all’Italia un’opportunità universalmente riconosciuta come tale per quanto riguarda posti di lavoro e progresso come quella di organizzare un’Olimpiade e una Para Olimpiade, cioè le espressioni più alte e nobili dello sport universale, perché si ha paura di palazzinari, bancarottieri, perché si teme l’illegalità, il marcio politico e le speculazioni private è darsi per vinti a prescindere e abbandonare la lotta per cui il Movimento è nato!

Mi sembra pacifico che rinunciare per il timore dei poteri forti e del “magna magna” per cui siamo, è vero, tristemente famosi nel mondo, è comunque palesare che anche tu sei incapace dal punto di vista politico, dirigenziale e di governo di gestire ed evitare tutto ciò. Il paradosso è che sono andati al governo della città più importante e problematica d’Italia – anche con l’appoggio del mio sguardo interessato e speranzoso, lo ammetto – promettendo una lotta proprio contro tutto quello che temono possa impossessarsi dell’affare Olimpiade.

E l’arma sarebbe quella passiva della rinuncia?

Se la soluzione per evitare la concussione è quella di rinunziare a lavorare per un ente pubblico. Se la soluzione per evitare lo stallo assassino della burocrazia italiana è quella di non aprire un’attività. Beh, per tutto questo sarebbe stato sufficiente un discendente di Don Abbondio a governare Roma e l’Italia. Non un Movimento che promette battaglie da sempre.

Rimboccatevi le maniche, voi del Movimento. E dimostrate che è possibile fare qualcosa di universale, come un Olimpiade, prendendo il meglio che resta dell’Italia. Quel meglio che voi dite di rappresentare. Vigilate sul prima e vigilate sul dopo.
E ricordatevi che l’eventuale Olimpiade apparterrebbe non solo a Roma, ma all’intero Paese. E ricordatevi che la vittoria di un SI tignoso e non del solito e tatuato NO, potrebbe portare questa Nazione a rovesciare in una volta sola tutti i luoghi comuni di cui è pregna. Siete nati per questo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...