A dopo, Gabo

Gabriel-Garcia-MarquezL’immortalità esiste e va di pari passo col talento.
Chi ha talento lascia segni della propria esistenza, che vanno ben oltre la morte. Uno scrittore, un pittore o un musicista non muoiono mica.
Gabriel Garcia Marquez non è morto. È sul mio comodino insieme a tanti altri. Che siano ancora di questo mondo oppure no, non ha importanza.
Essi sono vivi dentro quelle pagine e lo saranno finché esisteranno occhi per leggere e cuori per capire.  Saranno sempre immortali prestigiatori di parole ed eterni burattinai delle nostre emozioni.

A dopo, Gabo.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...