Fly On… Little Wing

Ore 2.10, interno letto. Nella fase in cui ai muscoli concedi il rompete le righe dopo una giornata pesante dal punto di vista fisico, ma leggera come tutte quelle in cui ti immergi nella musica. Bella invenzione sì, la musica. Chissà chi sarà stato il primo ad accorgersi che la vibrazione di un qualsiasi elemento inorganico riusciva a far vibrare tutto quello che di organico abbiamo dentro. Una bella serata di musica, che come al solito già mi manca. Come quando torni da una vacanza. Come quando ti manca una persona. Ore 2.13, interno letto. Con la cuffia in testa ad … Continua a leggere Fly On… Little Wing

Ventuno dicembre duemiladodici

E così domani sarà tutto finito. I Maya hanno sentenziato: la fine del mondo. Miliardi di anni di storia annientati in un soffio (speriamo sia un soffio senza agonia), secoli di civiltà polverizzati, ma soprattutto il termine delle nostre singole vite. Non possiamo fare testamento, però possiamo decidere il modo in cui trascorrere le nostre ultime ore. Possiamo scegliere “l’abito” con cui presentarci all’ultima festa. Io nella mano sinistra terrò un libro, “Un Uomo”. Servirà a far capire come la pensavo in fatto di libertà, orgoglio, onore, ideali, giustizia e amore. Nella mano destra terrò una penna. Chissà mai che … Continua a leggere Ventuno dicembre duemiladodici

Angelo Barberini, tra cuore e riti scaramantici

articolo pubblicato sul periodico Made in Gualdo n. 2 – dicembre 2012 I calzini rossi di Costantino Rozzi. I chili di sale sparsi da Romeo Anconetani. Consulte magiche o lo stesso cappotto indossato d’inverno come d’estate. Il calcio è fucina di riti scaramantici. Come una megalopoli crea e distrugge le mode nel giro di poche ore, il mondo del pallone inventa riti propiziatori, salvo rinnegarli la stagione successiva o addirittura dopo una sconfitta. I razionali considerano sciocche e ridicole le superstizioni, ma questo sport ha ben poco di razionale. Ecco quindi che tutti varchiamo la soglia di uno stadio da scettici, … Continua a leggere Angelo Barberini, tra cuore e riti scaramantici

Angelo Barberini, la passione e l’orgoglio

articolo pubblicato sul periodico Made in Gualdo n. 2 – dicembre 2012 Le immagini sono sempre quelle. Tu dietro i cartelloni pubblicitari, appoggiato all’ambulanza o dentro la macchina parcheggiata a bordocampo. Tu che avanzavi fino alla linea di fondo per incitare i tuoi attaccanti. O i tuoi difensori, perché non è che ti spostavi dopo l’intervallo. Rimanevi lì. Sempre lì. Le immagini sono anche quelle della sala stampa. Quando dopo una vittoria sembravi volare. Quando dopo una sconfitta onoravi i vincitori. Quando dopo un’ingiustizia minacciavi quel gesto che mai avresti fatto. “Sto pensando seriamente di abbandonare il calcio. Non fa … Continua a leggere Angelo Barberini, la passione e l’orgoglio

Angelo Barberini, manager illuminato e dal cuore grande

articolo pubblicato sul periodico Made in Gualdo n. 2 – dicembre 2012 Si entra in Tagina e Angelo Barberini sembra essere ancora lì. In cima alla grande scala a chiocciola che porta agli uffici, ecco una delle tante fotografie del Pres di cui l’azienda è piena. Il doppio petto, il fazzoletto bianco dal taschino e un sorriso compiacente rivolto verso la sua “creazione“ più bella dopo la famiglia: Tagina. L’ufficio di Giuseppe Barberini è il penultimo sulla sinistra. Il direttore generale ci accoglie anche lui con il sorriso sulla bocca. Il tempo di sedersi e il racconto è già iniziato. La … Continua a leggere Angelo Barberini, manager illuminato e dal cuore grande