Radio Tadino, orgoglio gualdese

La notizia:

Radio Tadino è risultata vincitrice del primo premio nazionale Corecom della 4° edizione del concorso riservato alle produzioni radiotelevisive che quest’anno ha avuto come tema “Palii, feste, leggende e tradizioni”. L’iniziativa, come ogni anno, è promossa e organizzata dal Comitato per le comunicazioni (Corecom). La cerimonia di premiazione è stata presentata dalla giornalista Paola Costantini e sottolineata dagli interventi letterari dell’attrice Emanuela Faraglia. I premi sono stati assegnati fra gli altri dal presidente del Consiglio regionale Fabrizio Bracco e dal sindaco di Gubbio Orfeo Goracci (la premiazione di quest’anno si è svolta a Gubbio). Alle due sezioni del concorso hanno partecipato 35 tra emittenti radiotelevisive locali e redazioni dei Tgr provenienti da tutte le regioni che hanno inviato altrettanti programmi
L’edizione 2009 del Premio ha registrato l’adesione del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.
La giuria, composta da esperti e giornalisti, presieduta dal direttore editoriale della rivista “Millecanali” Mauro Roffi, ha assegnato Il premio nazionale 2009 “Palii, feste, leggende e tradizioni” di euro 15.000 a TeleUnica, emittente delle province di Lecco e Sondrio, che ha presentato “Itinerari: Pasturo” di Alessandro Rigamonti e Donato Moretti, un programma sulla transumanza estiva nei pascoli montani di cui la commissione ha riconosciuto la “spiccata originalità” nella trattazione del tema assegnato dal concorso.
Per i programmi radiofonici il primo premio nazionale (5.000 euro) è andato all’emittente RADIO TADINO per il programma “Bastola, la strega di Gualdo” di Giancarlo Pascolini, distintosi per “la costruzione basata sull’approfondimento storico-giornalistico attraverso la raccolta di opinioni fra la gente sulla figura leggendaria della Bastola, con un linguaggio molto originale”

Un breve commento:

Radio Tadino non è morta. Nonostante le mille difficoltà incontrate ogni giorno, l’emittente va avanti e le sue caratteristiche di radio privata, nel senso originale della parola, al di fuori dei freddi schemi dei network, gli permettono di realizzare prodotti come quello che ha permesso la vittoria del prestigioso premio, mi preme rimarcarlo, nazionale!
Curiosità campanilistica: la nostra emittente ha vinto lasciandosi alle spalle, fra le altre, anche una produzione di Radio Gubbio dal titolo (ovvio) “La festa dei ceri”. Il fatto che gli eugubini giocavano oltretutto in casa, rende ancora più significativo il riconoscimento ottenuto.

Oltre ai complimenti per un traguardo storico, a Giancarlo e ai collaboratori penso debba andare un grazie caloroso. Dopo la scomparsa delle due emittenti televisive gualdesi, che facevano della città, negli anni 80/90, un centro di eccellenza, Radio Tadino è l’unica fonte d’informazione rimasta. E’ viva, vegeta e, da ieri ma per noi da sempre, anche orgoglio cittadino.

Lo scorso febbraio abbiamo fatto una festa per la nostra radio. E anche un video. Guardatelo, magari può servire a farvi sintonizzare ogni tanto la radio con un emittente orgogliosamente gualdese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...