Comuni più vivibili d’Italia. Gualdo al 20° posto? Se sbagli a cliccare, si!

Gualdo tra i primi 100 comuni più vivibili d’Italia? Secondo Umbria Left (giornale telematico della sinistra umbra) sembra di si. “Il settimanale Panorama – cita il giornale online – è fonte insospettabile: il settimanale della Mondadori, di proprietà, quindi, del premier Berlusconi e perciò non certo tenero con i comunisti e con le amministrazioni di sinistra. Eppure l’Umbria non ne esce certo male… con Gualdo Tadino al 20° posto e San Giustino al 45°

Aggiunge Eugenio Pierucci l’autore dell’articolo: “L’exploit gualdese è senz’altro sorprendente poiché smentisce clamorosamente quanto sostenuto dal centro destra in campagna elettorale, sulle insufficienze dell’allora Giunta di centro sinistra che poi uscì sconfitta dalle urne. E’ del tutto evidente che in pochi mesi l’amministrazione Morroni non può aver ribaltato questo giudizio “negativo”, tanto più che le rilevazioni che stanno alla base dell’indagine risalgono ad epoca precedente. La conclusione è, allora, che della realtà amministrativa gualdese ante elezioni venne data una visione distorta, non rispondente alla realtà, approfittando anche della sopravvenuta emergenza economica che aveva pesantemente colpito la fascia appenninica umbro-marchigiana (con la crisi della Merloni in particolare) che ha determinato un innegabile clima di sfiducia fra la popolazione del quale la Giunta Scassellati, che ora viene riabilitata, ha finito per pagare le conseguenze.

Siccome sono curioso di sapere come mai una notizia così importante e storica per la nostra comunità sia stata tenuta nascosta, sono andato a sbirciare sul sito di Panorama.

Ecco la pagina che parla dell’inchiesta.
Strano! C’è la lista dei primi cento, ma non c’è Gualdo!!! Clicco sul link in fondo. C’è un collegamento al file excel dei primi cento comuni. Niente, di Gualdo nessuna traccia. Clicco sul secondo, quello dove sono elencati i comuni che vanno dal 101° al 249° posto.
Eccoci! In effetti c’è di fianco un numero 20, ma è quello della riga di excel. Quindi bisogna aggiungere un 1 davanti per trovarsi di fronte alla realtà: siamo al 120°.

Un buon piazzamento, ma di gran lunga differente rispetto al 20° che ci avrebbe fatto balzare agli onori della cronaca nazionale.

E’ strano anche che proprio un altro articolista di Umbrialeft, l’amico e collega Nicola, scrivesse poco tempo fa su Tadinates “Crisi occupazionale, economica, morale e sociale che sta colpendo Gualdo e l’intera fascia appenninica. Brucia la città. Troia Brucia” (ecco il link)
Evidentemente in quella redazione vi è grande possibilità di confronto e dialettica: chi avrà ragione, Pierucci per il quale siamo (o eravamo?) un paradiso o Nicola per il quale la città brucia? 🙂 Ad onor del secondo diciamo che il primo è stato ingannato da un semplice… mouse

Comunque peccato. Cinque minuti di illusione…. anche per Umbria Left che oltre alla figura non brillante, ora dovrà riscrivere l’articolo scremandolo di cento posizioni e cento chili di incenso!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...